Quando:
13 Novembre 2021 giorno intero
2021-11-13T00:00:00+01:00
2021-11-14T00:00:00+01:00
Dove:
Biblioteca Sormani
Largo Augusto Milano

A cura di Niccolò Lucarelli

Opere di Loriano Aiazzi e Sergio Monari

Cosa significa essere donna? Significa, ancora oggi, combattere i pregiudizi, subire il disprezzo, la sfiducia e la violenza di una cultura rimasta in larga parte patriarcale e maschilista. Attraverso due opere potenti e delicate insieme, come le poesie di Anne Sexton o Janet Frame, e citando nel titolo Nizār Tawfīq Qabbānī – il poeta dell’amore del Novecento arabo -, il progetto Oh donna chi sei guarda all’antichità classica nel tentativo di spiegare, almeno in parte, la personalità femminile. Perché è da questa mancata conoscenza che, molto spesso, nasce la violenza sulle donne. Come ha detto Goethe, gli individui temono ciò che non comprendono. Chi è la donna? Ancora oggi dobbiamo combattere l’ignoranza, quella insidiosa di carattere sociale; un compito che spetta in primo luogo alle famiglie, alle scuole, alle istituzioni.  Ma anche l’arte può contribuire a lanciare opportunità di riflessione. Dalle sculture di Aiazzi e Monari scaturisce l’immagine di una donna fiera e libera, dolce e appassionata, un’amazzone e una vestale, che alberga in sé molteplici potenzialità, intuizioni, entusiasmi, sentimenti, sempre pronta a donarli agli altri in nome di un istinto materno esteso alla sua massima portata. Eppure, nella mancata alleanza fra uomo e donna risiedono problematiche che l’umanità si trascina da almeno due millenni, e la violenza sulle donne – non soltanto quella fisica, ma anche quella, più subdola, psicologica e morale – è purtroppo una tematica di vergognosa attualità. (Niccolò Lucarelli)

Inaugurazione sabato 13 novembre alle ore 17> prenota il tuo ingresso tramite Affluences oppure chiamando il numero verde 800880066.

La mostra è allestita nella Sala del pianoforte, al primo piano. Ingresso contingentato, negli orari di apertura della biblioteca.

Accesso con green pass per i maggiori di 12 anni.