Le risorse della Biodanza al tempo del Coronavirus

Giovedì 25 marzo 2021, dalle ore 18:30, si terrà via Zoom la presentazione del libro “Quarantena 2020.  Scritti autobiografici dal mondo di Biodanza”, curato da Sandra Valentini, con prefazione di Viviana Luz Toro Matuk (Edizione Indipendente Scuolatoro, 2020), nell’ambito del palinsesto del Comune di Milano “Creativa 2020. I talenti delle donne”.

Il libro è scritto da 19 autrici e 5 autori dal mondo di Biodanza, il sistema esperienziale creato da Rolando Toro Araneda, psicologo, antropologo e poeta, che combina movimento musica incontro ed è frutto dei loro vissuti esperienziali e della pratica di scrittura autobiografica metodo Libera Università dell’autobiografia di Anghiari (LUA), fondata da Duccio Demetrio.

Dalla parte delle editrici

Mercoledì 24 marzo 2021, alle ore 18:00, si terrà via Zoom un incontro con le editrici femministe. Le donne sono sempre più presenti nell’editoria e vi portano in tutti i ruoli competenze e sensibilità.

Molte si stanno cimentando con il mestiere stesso di editore. Pista aperta già negli anni ’70 del Novecento da alcune “pioniere” tra cui Laura Lepetit della Tartaruga, che ha fatto conoscere in Italia autrici come Virginia Woolf.

Che “aria” tira in città?

A Milano non si respira a causa dell’inquinamento. Ormai è ovunque chiaro il nesso fra questione ambientale e diffondersi di pandemie, ma la politica urbanistica milanese non ne prende atto. Incontriamo alcune cittadine impegnate nella difesa della zona di Città Studi.

C’è un tema che sta nelle premesse del Tavolo di lavoro che alla Casa delle donne di Milano abbiamo dedicato alla Cura intesa in senso ampio, ben oltre il perimetro dell’accudimento individuale come sacrificio obbligatorio imposto dalla storia patriarcale alle donne.  Ispirandoci al pensiero di una scienziata come Vandana Shiva, e a quel principio che lei nomina in modo affascinante “Democrazia della terra”, sappiamo che solo curando il pianeta, rispettando la terra su cui poggiamo i piedi, considerando la natura e l’ambiente come un bene comune collettivo e individuale possiamo uscire dal disastro climatico e sanitario e riprenderci il diritto alla salute.

Donne è Bello

Giovedì 18 Marzo 2021, alle ore 18:00, verrà presentato via Zoom il libro di Liliana Barchiesi, “Donne è Bello” (Roma, Postcart, 2017), nell’ambito del palinsesto del Comune di Milano “Creativa 2020. I talenti delle donne”.

Introdurrà Bruna Orlandi.
Interverrano Anita Sonego, copresidente della Casa delle Donne di Milano, e Marina Cosi, giornalista vicepresidente di GiULiA Giornaliste.
Sarà presente l’autrice.

Il titolo del volume di Liliana Barchiesi ripropone lo slogan del femminismo degli anni ’70 che era però declinato al singolare. La curatrice, Giovanna Calvenzi, l’ha voluto pluralizzare per sottolineare che il lavoro di Liliana è concepito in modo corale con la collaborazione, partecipazione e complicità di tante donne.

Basilisse.  Appunti di viaggio o le Signore dei luoghi

Giovedì 11 marzo 2021, alle ore 18:00 si terrà il primo incontro del ciclo “Scrittura d’esperienza corpo pensiero”, in occasione del quale la Bibliomediateca della Casa delle Donne di Milano presenta il libro di Rita BonfiglioBasilisse. Appunti di viaggio (Catania, Carthago edizioni, 2019), l’ultima ricerca dell’autrice nel suo lavoro di esplorazione della lingua.

Serena Fuart dialoga con Rita Bonfiglio e con la compagna di viaggio Gina Spucches.

Da un progettare spontaneo fra donne, un trittico di donne, è nato un viaggio e un libro, venuto dall’esperienza della comunanza e delle terre, dal suo raccogliersi ed espandersi, nel testo e nell’oralità del suo raccontarsi. Basilisse. Appunti di viaggio nasce dall’idea di una rosa da portare in Lucania per rivoluzioni dimenticate e diventa rosa di scrittura fra nord e sud, fra le terre fisiche e interiori, e il loro portato di forme, storia, spirito, rinnovati da un orizzonte femmineo di esperienza corpo pensiero.

Martedì 2 marzo alle 18.00 presenteremo la nuova edizione del testo di bell hooks, “Elogio del margine/ Razza sesso e mercato culturale” (ed. Tamu) pubblicato insieme a una lunga intervista all’autrice di Maria Nadotti sotto il titolo “Scrivere al buio”.

Il pensiero di bell hooks, in minuscole per sottolinearne il carattere collettivo, penetra sia nel mondo accademico di cui fa parte sia negli ambienti dei movimenti neri e femministi internazionali. È stata una delle prime teoriche e attiviste a rivendicare un pensiero femminista posizionato, frutto di una collocazione ben salda dentro una storia e una cultura nera americana, diversa da quelle del femminismo mainstream americano, bianco e di classe media, fintamente universale.

Giovedì 18 febbraio 2021, ore 18: per ricordare Agitu Ideo Gudeta, uccisa dalla violenza di un uomo il 29 dicembre 2020, evochiamo il mondo delle pastore, un universo femminile al quale Agitu apparteneva per scelta e vocazione. Con Anna Kauber, paesaggista e regista del docufilm In questo mondo, Greta Semplici, ricercatrice, Mariantonietta Scalera e Beatrice Zott, pastore. Coordina Isabella Balena, fotografa e autrice di un servizio su Agitu.

“Il futuro è a distanza?” ci chiediamo venerdì 12 febbraio 2021, alle 19. Infatti, da quasi un anno, dall’inizio della pandemia, le scuole si trovano in “Didattica A Distanza” (Dad) o “Didattica Digitale Integrata” (Ddi) a fasi alterne. Si tratta soprattutto degli studenti di seconda e terza media e di tutte quelli delle scuole superiori.

Il 9 febbraio 2021 dalle 18 alle 20 si tiene l’incontro on line “Donne e storia. Esperienze di ricerca storica delle donne”, il primo di un ciclo dedicato alla storia dal punto di vista delle donne. Già Jane Austen in diversi romanzi sottopone a critica la storia scritta da uomini per uomini. In “Persuasione” fa dire alla sua eroina “Gli uomini hanno tutti i vantaggi su di noi nel raccontare la storia a modo loro. L’istruzione è sempre stata appannaggio loro a un livello tanto più alto, la penna è stata in mano loro”.

Tina Modotti. Donne, Messico e libertà.

Biba Giacchetti, curatrice della mostra “Tina Modotti, Donne, Messico e libertà” di prossima apertura al Mudec Photo, ci accompagnerà in un percorso “virtuale” all’interno di essa per farci conoscere Tina Modotti, fotografa, attivista e attrice italiana, spirito libero che attraversò miseria e fama, arte e passione politica, arresti e persecuzioni.

 

Un po’ di chiarezza sul Covid

Per fare un po’ di chiarezza sulla situazione creata dalla pandemia, e sulle prospettive che ci attendono, venerdì 8 gennaio alle 18 incontriamo Sara Gandini, Group leader “Molecular and Pharmaco- Epidemiology” presso lo IEO di Milano, e Roberta Pelanda, Professor of Immunology & Microbiology, University of Colorado. Webinar organizzato dalla Casa delle Donne di Milano e dal Laboratorio “ecofemministe e sostenibilità”.

La simbologia del presepe

“Nella notte più buia dell’anno, nella grotta più oscura della terra, nei momenti più cupi dell’esistenza, lì nasce la luce”. Anita Sonego ci mostrerà le rappresentazioni della Natività e Filomena Rosiello racconterà la simbologia del presepe e la sua storia. La serata sarà accompagnata anche da alcune letture di Arianna Scommegna e Lucia Vasini sul tema. Seguirà un brindisi e lo scambio degli auguri. La cucina della Casa presenterà una ricetta a tema. Naturalmente sempre su Zoom.

Le parole profetiche di Anna Maria Ortese

Sabato 28 novembre, durante l’ora che le dedichiamo, e che ci concediamo, Laura Lepetit ci parlerà di Anna Maria Ortese, Cinzia Iraci e Vittoria Longoni leggeranno con semplicità alcune pagine dei suoi saggi. Monica Farnetti, curatrice tra l’altro delle opere complete di Ortese per Adelphi, ci raggiungerà con un suo intervento. Diversi mesi fa avevamo programmato per il 28 novembre un pomeriggio di studio dedicato ad Anna Maria Ortese, ovviamente “in presenza”.

L'attesa dell'altra/o

L’attesa dell’Altra/o la presenza e l’assenza nella relazione tra accoglienza e ascolto, confronto, conflitto.
Intervengono:
Laura Cafagna: Che tipo sei?
Silvia Siddi: La bulimia nelle relazioni
Le ragazze della Brigata Ho Chi Minh, che hanno attivato lo sportello in collaborazione con la Casa delle Donne di Milano presso Macao:
regole di comunicazione e progettualità.

Coordinano: Chiara Calini, Enza Montaruli, Filomena Rosiello.

Rabenstein/Ferri Carazo – Sonos Harmonicae

Si tratta di un incontro/esperienza sonora/dj set che racconta il potere che il suono e la musica hanno nei confronti di ogni essere umano. Ospiti della serata; Paula Ferri Carazo sound designer selezionata dal Corso di Sound Design dell’Istituto Europeo di Design (IED), la quale realizzerà un live set che elabora elettronicamente una armonizzazione di campate tibetane armoniche suonate da Rabenstein. Albert Rabenstein: Armonizzazione con campane armoniche. Paula Ferri Carazo: Sound Design, DJ set

Incontri e ritratti

Inserito nel palinsesto del Comune di Milano “Creativa 2020. I talenti delle donne“, l’incontro con le tre fotografe Isabella De Maddalena, Fulvia Farassino e Grazia Ippolito, coordinato da Antonietta
Corvetti, si svolgerà online Mercoledì 18 Novembre 2020 alle 18,30

Genere, Specie, Terra

Incontro organizzato da Casa delle donne di Milano, Libera università delle donne, Rete Milanosifastoria, Unione femminile nazionale nell’ambito della VII ed. del progetto Milanosifastoria.  Interventi Ecofemminismo e pandemia B.Bianchi, storica, Università Ca’ Foscari di Venezia, Ecofemministe e sostenibilità Laura Cima, giornalista Il paradigma della cura F.Lipparini, giornalista, Casa delle donne di Milano, Realtà e limite come insegnamento politico, Daniela Padoan, giornalista, Associazione Laudato sì. Modera M.Salvarezza

Flusso di Radici

Il gruppo Benessere e Movimento propone una riflessione e un racconto con proiezioni, performance, esperienze di yoga, biodanza Metodo Feldenkrais e qi gong sul tema delle radici fisiche e simboliche nel corpo delle donne. Danza contemporanea e proiezioni di immagini accompagneranno il pomeriggio che alternerà momenti di spettacolo dal vivo a momenti esperienzali aperti a chi vorrà mettersi in gioco.

RIsparmiamo la terra

La Cucina della Casa delle Donne di Milano propone via Zoom una riflessione con Paola Bortolani, autrice de Il gusto di non sprecare, sul concetto di “spreco”: non parliamo solo di riciclo degli avanzi, ma del come e soprattutto del perché utilizzare il cibo che nella civiltà odierna viene scartato, pur essendo ancora usabile. Caterina Mosca, chef, autrice di libri, conduttrice di Corsi di cucina, chiacchiererà con Paola Bortolani e Antonella Eberlin, cuoca della Casa delle Donne di Milano.

L'editoria femminista ieri e oggi

Annuale appuntamento della Casa delle Donne di Milano con BookCity. Un confronto tra alcune esperienze significative: si è scelta l’editoria indipendente, escludendo le collane dedicate alle donne inserite nella produzione di editori generici. Si allargherà il campo in un secondo tempo se l’argomento susciterà l’interesse che merita. Laura Lepetit, storica fondatrice di La Tartaruga Edizioni, dialogherà con Rossana Di Fazio e Margherita Marcheselli di Enciclopedia delle donne.it, Monica Martinelli per Settenove, Luciana Tufani per Luciana Tufani Editrice, Chiara Turozzi per L’Iguana