nnnnn

INCONTRO PRIMAVERILE TRA CUCINA E GIARDINO

E’ sempre una sorpresa osservare lo Spazio da Vivere della Casa delle Donne nelle sue trasformazioni, come la sera del 13 aprile, quando si è fatto ampio, elegante, fiorito, per festeggiare l’incontro tra la Cucina e il Giardino. Questo il menu, fatto di cibi e di conviviali collaborazioni.

20190413_201731

Franca2Pane di Antonella

 

 

 

 

 

 

 

 

Cin cin, aperitivo elettrizzante e meraviglioso pane alla curcuma, rigorosamente prodotto in Casa.

E’ in questo Spazio che il Giardino è entrato con tutta la passione di chi lo sta curando, quella di Franca e Betti che con la sincerità dei fiori hanno condiviso le loro personali motivazioni e le soddisfazioni del gruppo che lo lavora.

Croccante e aromatico antipasto di salvia fritta e focaccia al rosmarino.

Antonella magica cuoca (e non solo) nella Casa, ha atteso con pazienza l’arrivo della primavera, le donne del giardino che conoscono i tempi della terra hanno lavorato aspettando il tempo giusto. Questione di fiducia: e l’incontro è arrivato.

Tagliatelle di ortica con timo e limone.

Nello Spazio è entrata anche la recitazione, con la teatrale descrizione delle erbe e delle spezie utilizzate per l’occasione. Andremo avanti, la Scuola di Teatro continua.

Burger di papavero e bocconcini di feta con sciroppo di tarassaco.

Grande serata di pasta e pane fatti in Casa, di squisite, salutari verdi pietanze, di fiori, narrazioni e calici alzati.

Lo Spazio da Vivere ha accolto il sodalizio: lunga vita alla Cucina e al Giardino!

Fragole in sciroppo d’acero, tiepido.

CASA2Soddisfatto lo Spazio è poi tornato nella sua veste originale pronto a identificarsi in nuovi incontri, tra saperi e sapori sani e buoni. La Cucina saprà come proporli.

Le donne del Giardino del “Cortile dei Gelsi” informano che si incontrano ogni martedì pomeriggio, dalle ore 16.00, “per lavori pratici”, e qualche sabato mattina, da concordare. Per partecipare scrivere a giardino@casadonnemilano.it.

Siamo “un fiore all’occhiello” della Casa.

 

 

testoLe letture:

Ortica
Rosmarino
timo
Tarassaco
Salvia

Il contributo di Franca
Il contributo di Betti

 


CONDIVIDI: OPPURE:

nn