Networking Internazionale

ineternazionaleQuesti i temi finora affrontati:

  • Il lavoro: in particolare la valenza emancipatoria congiunta con la sempre più evidente difficoltà a combinare un ruolo di lavoro tradizionale nello spazio pubblico con il lavoro di cura.
  • L’identità: il paradosso dell’emancipazione “con maggiore libertà nell’uso del corpo” che in realtà lega ulteriormente le donne alle identità centrali della (etero)sessualità e della maternità.
  • La violenza, che percorre tutte le culture.
  • Il “neopatriarcato”: ovunque le politiche neoliberiste chiedono alle donne di assorbire le conseguenze delle crisi economiche fornendo disponibilità, flessibilità, sostegno.
  • I fondamentalismi
  • Altri argomenti riguardano l’ambiente, la salute e la rappresentazione politica

.Negli ultimi tre anni le componenti del gruppo hanno aderito alla rete femminista “No Muri No Recinti”, nata all’interno della Casa delle Donne di Milano, che lavora sui temi delle migrazioni, dei razzismi e delle discriminazioni che colpiscono in particolare le donne.

Inoltre, le stesse sono anche parte del Tavolo “Femminismi e Migrazioni” all’interno del Movimento NonUnaDiMeno, volto ad esaminare e denunciare le politiche emergenziali di “accoglienza escludente” e combattere le disuguaglianze e il razzismo nei confronti delle donne migranti.

INCONTRI E ATTIVITA’ REALIZZATE:

  • Scambio, formazione e solidarietà con donne di altre culture e mondi, sia a livello nazionale che internazionale. nel rispetto delle reciproche differenze, in particolare attraverso incontri con donne europee, mediorientali, africane. Sul sito si trovano tutte le iniziative realizzate.
  • Attività legate ai diritti umani, perseguendo gli obiettivi strategici indicati dalle conferenze Onu dei governi e dai forum dei movimenti internazionali di donne a partire da uno sguardo di genere. Nell’aprile 2015 realizzazione del convegno internazionale “20 anni dopo Pechino: le sfide per i movimenti delle donne oggi nel mondo”. Pubblicato il libro degli atti.

PROGETTI FUTURI:

Realizzazione di un ciclo di convegni su come le politiche femministe trasformano e/o hanno trasformato gli assetti di luoghi quali municipi o città, producendo un effettivo cambiamento nelle vite delle donne, degli uomini e nella governance stessa. Si tratterà di momenti di confronto con donne di altri Paesi quali la Spagna, il Nord Europa ed altri, che vestono ruoli di “governo” a vari livelli (es. sindache o rappresentanti governative) e donne che fanno parte di movimenti con cui le prime sono in relazione.

L’intenzione è analizzare politiche effettivamente già messe in pratica e i relativi risultati, non programmi futuri.

Il gruppo si riunisce di media ogni 15 giorni, solitamente il martedì alle ore 18.30.

Referente: Cecé Damiani
Mail: internazionale@casadonnemilano.it

Guarda l'articolo FEMMINISTE AL GOVERNO? FORSE SI PUÒ, ALMENO NELLE CITTÀ SPAGNOLE
Un sabato di discussione, il 30 novembre nello Spazio da Vivere, su un tema caldo: come portare ...